Lectio con il Vescovo 2018 – prima puntata.

Grande affluenza di fedeli, venerdì scorso, nell’oratorio dell’Immacolata di piazza San Siro a Sanremo, per la ripresa degli incontri di preghiera mensile con la lectio divina predicata dal vescovo Antonio Suetta e animata dalla comunità del seminario.
Il tema di quest’anno sarà la meditazione sull’apocalisse che il vescovo presenterà introducendo tre capitoli per incontro e donando al termine un libretto con l’omelia come sussidio per continuare la preghiera.

Al centro della prima lectio il senso della lettura del libro biblico: «L’apocalisse non tratta della fine del mondo, ma rivela chi è Gesù, il Messia, e quale sia il suo ruolo nella creazione del mondo e nella vita della Chiesa», ha esordito Suetta.
«Egli viene presentato come il Cristo risorto, che siede alla destra del Padre e regna. Per i cristiani di allora, minacciati e oppressi dalla persecuzione, ma anche per i discepoli di oggi è un’opera di consolazione e di incoraggiamento».

Fede e speranza sono le chiavi di comprensione: «Non siamo abbandonati. Il grande tema del libro è infatti l’affermazione che, anche se il mondo non la vede, la vittoria è già stata conseguita, sin d’ora.
Spesso ci poniamo la domanda come possano i cristiani cambiare il mondo, ma in realtà non dovremmo dimenticare mai che il mondo è già stato definitivamente redento».
Un testo che ci aiuta anche ad intendere la preghiera della Chiesa: «La visione accade nel giorno del Signore, nel contesto della celebrazione eucaristica e si presenta come una grandiosa liturgia: sarà una delle prospettive che anche noi seguiremo negli incontri della lectio, mettendo dinanzi agli occhi il libro e il trono».

SCARICA LA MEDITAZIONE DEL VESCOVO

Precedente

Candidato agli ordini sacri

Successivo

Ritorna Percorso. Con Suetta e Lanteri Laura

Categorie notizie