Convegno Direttori pastorale della Scuola

Dall’8 al 10 aprile a Palermo si è tenuto il Convegno nazionale dei direttori degli uffici diocesani di pastorale della scuola e dell’Irc. Come ogni anno, tale incontro è un’occasione preziosa di confronto e di approfondimento. Riunirsi periodicamente permette innanzitutto di sentirsi parte di una rete significativa, riflettere insieme e trovare strategie e strumenti, per supportare il complesso mondo dell’insegnamento della religione cattolica.

Gli insegnanti di religione, infatti, presentano delle caratteristiche specifiche rispetto agli altri docenti, ad es. l’idoneità che viene rilasciata dal Vescovo e la proposta di nomina. Queste due peculiarità sono segno di un rapporto esclusivo fra docenti e Ordinario del luogo, un rapporto di fiducia e anche di condivisione di un impegno. Insegnare religione, pur rimando una scelta del soggetto, non riguarda un suo percorso personale, ma un cammino sempre in sinergia con il Vescovo e sotto la sua responsabilità.

Il tema del Convegno, “Non c’era neanche la scuola media. La responsabilità educativa nel cambiamento d’epoca”, prende spunto da una figura straordinaria, Don Pino Puglisi, e la stessa sede lo ricorda, infatti l’incontro si è svolto nel quartiere Brancaccio e l’ultima giornata dei lavori si è tenuta nella Scuola media tanto agognata da Don Pino. Le relazioni hanno cercato di mettere insieme elementi biografici e contenuti più specifici, per poter trovare nel metodo di Don Puglisi indicazioni e soluzioni. Particolarmente emozionante e ricca la relazione del Dott. Francesco Deliziosi, giornalista, biografo di don Pino, ma anche testimone diretto, in quanto alunno e successivamente collaboratore dello stesso. Un contributo che ha coinvolto i circa duecento direttori presenti e ha permesso di gustare la bellezza di un personaggio cosi semplice e straordinario allo stesso tempo.

Il direttore nazionale, Don Daniele Saottini, ha più volte ricordato l’impegno e la responsabilità di ogni ufficio, per consentire una piena applicazione della normativa e accompagnare gli insegnanti nello svolgimento della loro missione. Nei vari momenti di dibattito è tornato alla ribalta il tema scottante del Concorso che dovrebbe immettere in ruolo circa 15000 docenti, atteso ormai da circa dieci anni. Mentre sugli altri argomenti le risposte sono state esaustive, per quanto riguarda riguarda il Concorso sembra tutto ancora avvolto in una nebulosa.

Anna Gioeni

Precedente

Pasqua: Messaggio del Vescovo Antonio

Successivo

Catechisti a Mornese

Prossimi appuntamenti
diocesani in programma


Agenda appuntamenti diocesani

RSS notizie dalla SANTA SEDE

  • Celebrazione della Passione del Signore nella Basilica Vaticana 19 Aprile 2019
    Alle ore 16.45 di questo pomeriggio, Venerdì Santo, il Santo Padre Francesco ha presieduto nella Basilica Vaticana la celebrazione della Passione del Signore. Durante la Liturgia della Parola è stato letto il racconto della Passione secondo Giovanni; quindi il Predicatore della Casa Pontificia, P. Raniero Cantalamessa, O.F.M. Cap., ha tenuto l’omelia. La Liturgia della Passione […]
  • Via Crucis al Colosseo presieduta dal Santo Padre Francesco 19 Aprile 2019
    Preghiera del Santo Padre Elenco delle persone che portano la croce lungo le 14 stazioni   Alle ore 21.15 di questa sera, il Santo Padre Francesco ha presieduto al Colosseo il pio esercizio della Via Crucis , trasmesso in mondovisione. I testi delle meditazioni e delle preghiere proposte quest’anno per le stazioni della Via Crucis […]

Informazioni Privacy