Educazione all’affettività – 2

Domenica prossima, nell’istituto Maria Ausiliatrice di Vallecrosia si terrà il secondo appuntamento del corso su affettività e sessualità organizzato dagli uffici diocesani dell’area Evangelizzazione.
Il primo incontro ha suscitato molto interesse ed entusiasmo fra i 90 convenuti, tanti gli inseganti, ma non sono mancati anche i genitori e gli educatori ed animatori sia dei giovani che degli adulti.

In molti hanno chiesto il video per poterlo far vedere nelle proprie parrocchie prima
dell’incontro del 19 novembre, sia ai catechisti che hai genitori. per questo motivo sul sito della Pastorale Familiare della Diocesi è stato inserito il video, che riprende lo stesso tema dell’incontro di ottobre che il Prof Mario Salisci ha svolto durante un corso di formazione dedicato agli Insegnati di Religione delle Diocesi di Chiavari.

La visione di questo filmato permetterà, a chi ha perso il primo incontro di riuscire a
seguire agevolmente anche il secondo. Chi fosse interessato all’attestato di frequenza, dovrà iscriversi sul sito della Pastorale Familiare
www.pastoralefamiliareventimiglia.it

Ricordiamo che il terzo appuntamento, che prevede l’intervento di don R. Carelli,
permetterà anche di conoscere alcuni dei metodi di educazione affettiva e sessuale, nati in ambito cattolico, maggiormente diffusi sul territorio nazionale.

Il Consultorio Familiare Diocesano, si rende disponibile a sostenere la formazione, in questi ambiti, di volontari per avere localmente persone competenti che possano aiutare genitori e ragazzi a vivere la bellezza della sessualità e delle relazioni affettive.

Eventuali nominativi andranno comunicati direttamente al Consultorio Familiare, preferibilmente tramite mail: centrofamigliasanremo@gmail.com.

Si cercano preferibilmente, psicologi, ginecologi, pedagogisti, counselor, medici, genitori responsabili. Le persone opportunamente formate avranno la possibilità di inserirsi nei progetti del Consultorio Diocesano per un Buona e Sana educazione Affettiva e Sessuale, da fare sia con i genitori che con gli adolescenti del nostro territorio.

L’obiettivo è quello di costituire una task force di persone competenti che possano
intervenire presso i gruppi parrocchiali ed associativi e le scuole.

Silvia Minasi

Precedente

San Siro al “Cristallo”

Successivo

Lettera del Vescovo per il Seminario