In ricordo di don Collecchia

Per ricordare la carismatica figura di don Umberto Collecchia, i volontari di Lourdes si ritroveranno oggi a Vallecrosia, nella «sua» amata parrocchia, San Rocco, per un ritiro spirituale. Fu proprio don Umberto, 50 anni fa, a fondare l’Opera diocesana pellegrinaggi e ad inaugurare quindi la grande serie di pellegrinaggi diocesani a Lourdes che proseguono ancora oggi, a giugno con i malati e a febbraio di ogni anno. Il 50° pellegrinaggio dello scorso giugno è stato purtroppo l’ultimo per don Umberto, che il 16 agosto ha fatto ritorno alla casa del Padre. Proprio in occasione del giubileo dei viaggi a Lourdes, il parroco emerito della comunitàdi San Rocco, nato a Genova il 6 settembre del 1936, aveva ricevuto grandi manifestazioni di affetto e riconoscenza. Oggi monsignor Suetta, il nuovo parroco, don Antonio Robu, i volontari e tutta la comunità parrocchiale di Vallecrosia, vogliono manifestare ancora il grande grazie a don Umberto. Dopo la Messa delle 18, il nostro vescovo scoprirà una targa ricordo a perenne memoria dell’amato parroco.

Già dalle ore 15 nelle opere parrocchiali vi sarà un momento di ritiro spirituale in preparazione del Natale. Dopo la preghiera del Rosario meditato, il vescovo terrà una meditazione sul brano evangelico che narra della presenza di Gesù a Cana ad un banchetto di nozze. Soprattutto ci si concentrerà a riflettere sul significato delle parole pronunciate da Maria: «Fate tutto quello che vi dirà».

Ricordare coloro che ci hanno annunciato la parola di Dio è un dovere di riconoscenza e nello stesso tempo ci aiuta a scoprire come il Signore si comunichi all’uomo sempre e soltanto attraverso il dono, generando vita e stupore in chi lo cerca con un cuore retto e puro.

L’Opera diocesana pellegrinaggi, che ha raggiunto i cinquant’anni, ora continua a lavorare perchè non si spenga l’attenzione verso i malati ed i sofferenti. La proposta del pellegrinaggio a Lourdes è un modo per ridare senso e significato a chi si trova nel dolore e nello spirito di semplicità evangelica trasmessoci da don Umberto diventa una un modo di accompagnare verso Gesù e Maria attraverso l’umiltà e la tenerezza.

Il prossimo 20 gennaio nella basilica di San Siro in Sanremo vi sarà la consegna ai malati delle intenzioni di preghiera.

Henricus Otten

Precedente

L’Avvento dei bimbi e dei ragazzi

Successivo

Ritorna la Lectio con il Vescovo!

Categorie notizie