Inaugurazione Anno Giudiziario 2018

Prima cerimonia ufficiale di inaugurazione dell’Anno Giudiziario del Tribunale Ecclesiastico Diocesano venerdì scorso con un convegno a Palazzo Bellevue di Sanremo dal titolo “La potestà giudiziale della Chiesa: aspetti teologici e processuali”, organizzato dalla Diocesi in collaborazione con l’Associazione Nazionale Forense – sezione di Sanremo e l’Università delle Tre Età.

Tra il numeroso pubblico il Prefetto di Imperia, autorità civili e militari, molti avvocati e giovani tirocinanti; oltre ai seminaristi e agli operatori del Tribunale Diocesano, sono intervenuti anche il Vescovo emerito Alberto Careggio e Mons. Bruno Scarpino in rappresentanza del Tribunale Interdiocesano Ligure.

Dopo i saluti della prof.ssa Paola Forneris dell’UNITRE Sanremo, l’Avv. Maurizio Foglino, Presidente dell’ANF, ha sottolineato l’opportunità di una più vasta conoscenza dei metodi di amministrazione della giustizia della Chiesa, che vanta una lunga tradizione giuridica, le cui radici affondano nel diritto romano.

Introducendo i lavori, l’Avv. Rotale Manuela De Sensi, Giudice del Tribunale Diocesano, ha sottolineato l’importanza dell’incontro con gli operatori della giustizia civile che quotidianamente si trovano a contatto con situazioni di fallimenti matrimoniali, rispetto ai quali la potestà giudiziale della Chiesa può rappresentare un aiuto concreto alla vita delle persone.

Nella sua relazione il Vescovo Antonio Suetta ha spiegato la decisione che lo ha portato nel 2016 ad aderire alla sollecitazione di papa Francesco, contenuta nel Motu Proprio Mitis Iudex, affidando al Tribunale Diocesano le cause di nullità matrimoniale prima trattate a livello regionale: “Credo particolarmente nel valore della vicinanza e della prossimità di questo servizio giuridico che ha un’importante ricaduta pastorale soprattutto nel contesto di difficoltà e di fragilità che vive oggi la famiglia, in considerazione dell’importanza che essa ha nella vita della Chiesa e della società. La potestà giudiziale della Chiesa non è espressione di una volontà di dominio, ma nasce dal mandato di Cristo che affida “ogni potere” ai suoi discepoli nell’esclusivo fine della salvezza degli uomini”.

In questa direzione ha proseguito Don Emanuele Longo, Vicario Giudiziale del Tribunale Diocesano, il quale ha illustrato il lavoro del Foro che, attraverso i suoi diversi operatori, “ha come obiettivo la ricerca della verità, poiché la salvezza e la giustizia vanno perseguite sempre nella verità dell’uomo”, ha detto ricordando lo storico confronto tra Tommaso Moro ed Enrico VIII. Don Emanuele ha anche evidenziato che attualmente sono incardinate presso il Tribunale 15 cause di nullità matrimoniale, un numero raddoppiato rispetto alla media delle cause presentate a Genova prima dello spostamento delle competenze al Tribunale Diocesano. Tra i motivi più ricorrenti l’esclusione di alcune proprietà essenziali del matrimonio o il difetto di discrezione sui diritti e doveri essenziali dei coniugi. Ad oggi sono state pronunciate tre sentenze che hanno dichiarato la nullità dei rispettivi matrimoni.

La prolusione è stata pronunciata da Mons. Vincenzo Varone, Vicario Giudiziale del Tribunale Interdiocesano Calabro: “Ciò che anima la giustizia nella Chiesa – ha detto Varone – è la misericordia e l’attenzione alle persone. Nel diritto canonico la norma non è mai fine a se stessa, ma va interpretata sempre nella direzione del bene della persona e del bene più grande che è la sua anima”.

Alessandro Scaccianoce

———

ORARI E INDIRIZZI DEL TRIBUNALE DELLA DIOCESI

Il Tribunale Ecclesiastico Diocesano ha sede a Sanremo, in via Carlo Pisacane 2, ed è aperto nei giorni di martedì, mercoledì, venerdì e sabato, dalle 9 alle 12,30 (tel. 0184505757 – tedventimigliasanremo@gmail.com
).
Il Tribunale è a servizio di quanti intendono fare chiarezza sulla propria condizione coniugale, e consente di verificare se un matrimonio è stato celebrato validamente, oppure se era nullo fin dall’origine, per la mancanza di alcuni requisiti del matrimonio-sacramento o per la presenza di elementi contrari alla sua natura.

Precedente

Concorso Serra Club – Sanremo

Successivo

AC Giovani ad Alassio in ritiro

Categorie notizie