“Pace a questa casa!”

“La casa di cui parla Gesù è ogni famiglia, ogni comunità, ogni Paese, ogni continente, nella loro singolarità e nella loro storia; è prima di tutto ogni persona, senza distinzioni né discriminazioni. È anche la nostra casa comune: il pianeta in cui Dio ci ha posto ad abitare e del quale siamo chiamati a prenderci cura con sollecitudine”.

Così Papa Francesco spiega l’augurio – ripreso dalle parole di Gesù riportate da Luca (10, 5-6) – con cui si apre il Messaggio per la 52ª Giornata Mondiale della Pace, che sarà celebrata il 1° gennaio 2019 sul tema “La buona politica è al servizio della pace”.

Il testo, che si sofferma sulle virtù umane necessarie per realizzare una politica al servizio dei diritti umani e della pace e stigmatizza i vizi della politica, termina con un fermo “no” alla guerra e alla politica della paura. “La pace – conclude Francesco – è una conversione del cuore e dell’anima, ed è facile riconoscere tre dimensioni indissociabili di questa pace interiore e comunitaria: la pace con se stessi, la pace con l’altro, la pace con il creato”.

Dal sito della CEI

Precedente

I chierichetti di Santo Stefano

Successivo

Epifania del Signore

Categorie notizie