Pellegrinaggi

Lourdes, verso il 50esimo

I viaggi a Lourdes sono per la diocesi di Ventimiglia – San Remo il vero cuore del programma che ogni anno l’ufficio pellegrinaggi organizza per fedeli, volontari di associazioni e malati: ma quest’anno il tutto si prepara ad essere ancora più atteso per la celebrazione del cinquantesimo viaggio che si vuole coinvolgente per tutta la comunità diocesana.

Ecco pertanto che il vescovo Antonio Suetta ha dato mandato di organizzare iniziative che, oltre a far conoscere l’evento, permettano di raccogliere i fondi necessari per coprire le spese ai malati che desidereranno partecipare ai due viaggi già messi in programma per il 2018: dall’8 all’11 febbraio e dal 24 al 29 giugno.

Il servizio pellgrinaggi ha quindi messo in moto la grande rete di volontari e si sono già visti i risultati dalla perfetta riuscita delle prime iniziative volte a rendere questo anno davvero indimenticabili per gli appassionati di Lourdes. Anzitutto un logo, curato dall’ufficio comunicazioni sociali, che permetterà di identificare gli eventi organizzati e ricordare l’importante motivo che sostengono. E soprattutto il lavoro dei volontari che si sono già cimentati in banchetti fuori dalle più grosse parrocchie della diocesi per la raccolta dei fondi. Questa prima tornata ha visto più di 30 generosi partecipanti fare a turno per la vendita di ciclamini e crisantemi davanti alla concattedrale di san Siro a Sanremo e alla chiesa di sant’Agostino a Ventimiglia nello scorso fine settimana e con replica a Bordighera per il ponte dei santi. Molto positiva la risposta delle persone.

Francesco Sacco, addetto all’ufficio diocesano competente, ha commentato con soddisfazione la riuscita dell’iniziativa: “bisogna essere grati ai volontari per l’entusiasmo con cui per tutto quest’anno promuoveranno i pellegrinaggi a Lourdes ed è stata commovente la risposta della gente per le offerte donate per i malati”.