Sport, Ultima ora

Marcia della Pace – il resoconto diocesano

Domenica 10 Ottobre, in Umbria, si è svolta la nuova edizione della Marcia della pace 2021 da Perugia ad Assisi a piedi su un percorso lungo 24 chilometri, evento a cui in questi giorni tutti i media nazionali hanno dato ampio risalto.

A questa Marcia che è diventata nel mondo il simbolo dell’impegno a promuovere il rispetto, la pace e i diritti umanitari. E siccome la pace è proprio un valore universale, che non conosce confini e barriere, condiviso da tutti, che non ha associazioni, bandiere, colori politici, religione o nazionalità ma è un bene prezioso che ci è stato donato da custodire tra noi fratelli, la Pastorale dello Sport della nostra Diocesi ha proposto alle associazioni e ai gruppi giovanili di aderire a questa iniziativa nazionale, organizzando il viaggio verso Assisi. Inutile dire che per i 45 giovani che hanno partecipato alla Marcia della Pace è stata una esperienza bellissima, stancante ma molto arricchente. Sopratutto è stato molto bello vedere insieme giovani di Azione Cattolica, Scout e i ragazzi del Liceo Cassini di Sanremo viaggiare, ridere, cantare, camminare, pregare e mangiare insieme proprio in questo spirito di gioia e di pace di cui parlavamo sopra. Più di 6 ore di cammino per capire quanto bisogna impegnarsi per raggiungere la Pace, i sacrifici che fai per raggiungerla, quanto sei motivato per andare avanti su questa strada, e sopratutto la gioia che ti rimane dentro una volta raggiunta. Nel cuore di tutti i partecipanti del gruppo, oltre ai colori delle bandiere arcobaleno, oltre alle 30 mila persone partecipanti, oltre allo sfondo della città di Assisi, è rimasta la gioia di sapere che avevi qualcuno al tuo fianco mentre camminavi, l’aiutarsi a vicenda quando uno restava indietro, e sopratutto gli incontri fatti lungo la strada con altri giovani che venivano da tutta Italia. L’occasione della Marcia della Pace è stata ottima anche per far visitare ai ragazzi del gruppo la città di Assisi, la città della Pace per eccellenza.Insomma, grande soddisfazione per tutti, sopratutto per la Pastorale dello Sport della nostra Diocesi, che già sta sognando di rifarla il prossimo anno portando con se ancora più giovani.

diacono Riccardo Tomasella

LEGGI SU FACEBOOK