Videoteca Diocesana

Piccola Biblioteca Teologica

Lettera Pastorale 2020

Novità in libreria

Indicazioni per le Celebrazioni

Riservato al Clero

Almanacco

Annuario 2019

Annuario 2019

Vademecum Amministrativo 2020

Vademecum Amministrativo 2020

Bilancio Diocesano 2019

Rendicontazione 8×1000 anno 2019

Rendicontazione 8×1000 anno 2019

25 anni da vescovo di mons. Careggio

Il 24 di settembre la comunità diocesana di Ventimiglia – San Remo ricorda con gratitudine al Signore il 25° anniversario della Ordinazione Episcopale di monsignor Alberto Maria Careggio, Vescovo emerito.
L’anniversario, celebrato con semplicità, è una rinnovata occasione per confermare il nostro affetto e gratitudine per la presenza ed il ministero svolto nella chiesa che gli è stata affidata da San Giovanni Paolo II.

Monsignor Careggio nasce a Tonengo, frazione di Mazzè, in provincia di Torino e diocesi di Ivrea, il 7 novembre 1937, da Giuseppe e Giuseppina Valle Biglia, canavesani trasferitisi ad Aosta. Lavora come operaio in uno stabilimento siderurgico dal 1952 al 1956. Nel 1956 entra nel seminario di Aosta e il 26 giugno 1966 è ordinato presbitero dal vescovo Maturino Blanchet per la diocesi di Aosta. Dopo l’ordinazione presta servizio nella parrocchia di san Lorenzo, fino al 1970, quando è nominato vicerettore del seminario diocesano. È parroco di Challand–Saint–Victor dal 1973 al 1982. Di seguito viene nominato canonico della collegiata dei Santi Pietro e Orso; sempre nel 1982 dirige il settimanale diocesano Il Corriere della Valle d’Aosta. Nel 1988 viene nominato cancelliere vescovile. Dal 1989 don Alberto Careggio aveva il compito di preparare il periodo di riposo estivo per Papa Giovanni Paolo II in Valle D’Aosta e ne condivideva le lunghe camminate sui monti. Queste vicende hanno offerto l’opportunità di una reciproca e fidata conoscenza, che tuttora alimenta l’amicizia con il segretario don Stanislao Dziwisz, ora Cardinale e Arcivescovo emerito di Cracovia.

Il vescovo emerito ricorda di aver ricevuto da quell’amicizia: «Un dono immenso nel cuore e, sul piano materiale, il suo rosario personale, la talare e lo zucchetto ai quali tengo molto».

Era il 4 agosto 1995 quando Giovanni Paolo II lo nominava vescovo di Chiavari; il 24 settembre successivo riceveva l’ordinazione dall’arcivescovo di Genova Cardinal Dionigi Tettamanzi nella cattedrale di Nostra Signora dell’Orto in Chiavari.

Nove anni dopo, il 20 marzo 2004, Giovanni Paolo II lo nominava Vescovo di Ventimiglia –San Remo, succedendo così a monsignor Giacomo Barabino. Il 9 maggio seguente prende possesso della diocesi, nella cattedrale di Ventimiglia.

Sono trascorsi 25 anni e questa mattina la comunità diocesana è invitata a partecipare alla Celebrazione Eucaristica che si terrà alle ore 10,30 nel santuario della Costa a Sanremo presieduta dal vescovo emerito Careggio il cui desiderio è quello di pregare per invocare l’intercessione della Vergine Maria perché custodisca la diocesi sotto la sua protezione.

SCARICA IL MANIFESTO DELL’INIZIATIVA

Precedente

Dal Vicario Generale e la Commissione Catechistica

Successivo

Don Floribert a Costarainera

Prossimi appuntamenti
diocesani in programma

Accesso agli Uffici della Curia

Si ricorda che per accedere agli Uffici della Curia Diocesana è necessario prendere un appuntamento con il Personale degli stessi e presentarsi muniti di mascherina sanitaria di protezione. Eventuali ritardi o imprevisti vanno segnalati subito.

Lectio Divina – Il Decalogo – 1

Lectio Divina

PerCorso 2020 – 2021

Scuola di Politica

“U Buletin” del giorno

Assistenza