Famiglia, IN Evidenza, Parrocchie, Vescovo

28 dicembre – Iniziano i 40 giorni per la Vita


Presentazione dell’iniziativa da parte del Vescovo

Mi sembra ieri quando Andrea e don Gabriele mi hanno raccontato della “40 GIORNI PER LA VITA” e mi hanno proposto di realizzarla anche in Diocesi, ed è già passato un anno. Abbiamo avuto la gioia di vivere questa ricca iniziativa fatta di preghiera soprattutto, di formazione e di fraternità.

In questo anno il Signore ci ha dato un segno di quanto possa fare la preghiera fiduciosa e perseverante quando il 24 giugno scorso, con 5 volti favorevoli e quattro contrari, la Corte Suprema americana ha sovvertito il proprio stesso precedente, stabilendo che il presunto “diritto all’aborto” non è protetto dalla Costituzione degli Stati Uniti, e di conseguenza non si tratta più di un “diritto” federale.

Ho pensato con commossa gratitudine alle tante persone, che in America da anni si recano davanti alle cliniche abortive per pregare e testimoniare il valore assoluto della vita, ho pensato ai tanti giovani, che con coraggiosa convinzione testimoniano contro la cultura della morte, che sta ammorbando il mondo. Ho pensato a chi, anche in questa Diocesi di Ventimiglia – San Remo, lo scorso anno sia impegnato per la buona riuscita della “40 GIORNI PER LA VITA”.

Il tempo corre veloce e così siamo ancora a preparare la prossima “40 GIORNI PER LA VITA”, che si svolgerà dal 28 dicembre 2022 al 5 febbraio 2023, Giornata per la Vita.

Sono molteplici le evidenti ragioni della necessità di una siffatta iniziativa. Innanzitutto i numeri degli aborti perpetrati: 42, 6 milioni nel mondo nel 2021 (fonte worldometer.info), e in Italia nel 2020 67.638. Ai numeri drammatici dell’aborto si devono aggiungere la diffusione dei farmaci abortivi, anche tra le minorenni, e gli ormai numerosi casi di eutanasia e/o suicidio assistito.

Si fa ormai campagna per la morte in tutte le sue forme e in tutte le sue declinazioni: del bambino con l’aborto, del malato con l’eutanasia, del vecchio con l’abbandono terapeutico e del giovane con la droga libera.

Accanto a queste gravissime situazioni di attacco alla vita, purtroppo sempre di più avallate dalle legislazioni dei vari Stati, si aggiungono tante altre forme, spesso nascoste, di aggressione alla vita come le violenze, le ingiustizie e le discriminazioni.

Presentando il programma, il sito gentilmente offerto da Provita & Famiglia e il libretto guida, esorto i fedeli della Diocesi a partecipare con generoso impegno alle varie occasioni proposte e di sostenere con preghiera incessante la buona causa della accoglienza e salvaguardia della vita dal concepimento fino alla morte naturale.

Sarà un’occasione non soltanto per contrastare con la forza della preghiera e della fede la dilagante cultura della morte, ma anche per parlare della misericordia di Dio e della Chiesa per tutte le mamme mancate, sofferenti per una lacerante ferita del cuore e per trasmettere ai giovani una visione più autentica e più umana della sessualità, dono divino per la relazione e la fecondità.

Il Signore vi benedica e ricompensi con la sua grazia tutti i sacrifici e le preghiere.

Un caro e affettuoso saluto. Sanremo, 7 ottobre 2022.

Memoria della Beata Vergine Maria del Rosario.

+ Antonio Suetta Vescovo di Ventimiglia – San Remo


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com