20 Aprile ore 20,45 – Veglia Vocazionale a San Siro

Album di Palco (Ariston) e Santa Messa (San Siro)

Diocesi Ventimiglia – Sanremo

sito della Diocesi di Ventimiglia Sanremo

Arte Cultura

3 Aprile – Il sacro e vago giardinello: un tesoro ritrovato

25 Marzo 2024

SCARICA LA LOCANDINA DELL’INIZIATIVA


Dopo il grande successo di pubblico riscontrato dalla presentazione svoltasi sabato 3 marzo ad Albenga, l’edizione critica del celebre manoscritto ingauno “Sacro e Vago giardinello” approda a Sanremo, nelle sale del Museo Civico di palazzo Nota. Mercoledì 3 aprile, alle ore 16.30, il testo sarà illustrato alla cittadinanza da Alma Oleari, Direttore dell’Archivio Diocesano di Albenga, e dagli autori della trascrizione, Giorgio Fedozzi e Luca Robbione. L’importanza del paziente lavoro e studio svolto da un’equipe di studiosi – Alfonso Sista, Francesco Don Ramella, Paolo Ramagli, Isabella Blasato, Francesca Porro, Luciano Livio Calzamiglia – coordinati dalla stessa Oleari,  verrà meglio delucidata ai presenti dai relatori Franco Boggero, storico dell’arte, già funzionario della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria, e Alessandro Giacobbe, storico del territorio. 

Sarà inoltre presente Sua Eccellenza Mons. Antonio Suetta, Vescovo della Diocesi di Ventimiglia – San Remo, del cui comprensorio, a partire dal 1831, sono entrate a far parte anche alcune città della vicina diocesi ingauna, descritte proprio nel prezioso manoscritto, fra cui la stessa Sanremo.

Il Sacro e Vago Giardinello è il resoconto della Visita pastorale effettuata dell’allora vescovo di Albenga Pier Francesco juniore Costa, figlio di Ottavio Costa, noto banchiere e mecenate di artisti come Caravaggio, Guido Reni e il Cavalier d’Arpino. L’opera, redatta a partire dal 1624 in tre registri, scritti a mano dal canonico della cattedrale Ambrogio Paneri, segretario vescovile, è divenuta fonte indispensabile per generazioni di studiosi che hanno affrontato tematiche inerenti la geografia, l’architettura, la storia dell’arte, i culti e le devozioni di ben 164 località dell’estremo Ponente, da Finale a Sanremo.

Proprio qui sta il grande interesse che lega l’opera anche alla nostra Diocesi: vi sono descritti anche quei paesi che oggi incorporati nel nostro territorio diocesano, appartennero sino al 1831 alla vicina circoscrizione iguana: Sanremo, Coldirodi, Poggio, Ceriana, Bussana, Taggia, Badalucco, Montalto, Corte, Triora,  Molini, Andagna, Riva Ligure, Castellaro, Santo Stefano, Cipressa, Terzorio, Pompeiana, Boscomare, Torre Paponi.

La trascrizione, dotata di un corposo apparato critico, ha il merito di rendere fruibile ad un vasto pubblico una ricca messe di informazioni e sarà in vendita durante la presentazione di mercoledì 3 aprile.

La Diocesi di Albenga – Imperia ringrazia gli sponsor che hanno reso possibile la realizzazione del progetto :  Fondazione De Mari, Fondazione Carige, Comune di Albenga, Comune di Pietra Ligure, Comune di Imperia, Comune di Sanremo, l’Associazione Le Muse.

Per info: archivio@diocesialbengaimperia.it


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com