Chiusura Estiva della Curia Diocesana

Si informa che gli uffici della Curia Diocesana resteranno chiusi per la pausa estiva da lunedì 2 agosto a venerdì 20 agosto
Per emergenze si prega di fare riferimento ai Direttori dei vari Uffici.

Cultura

Ariston: con San Siro

Una normale serata di programmazione, seduti intorno ad un tavolo con una tazza di caffè davanti e una domanda in testa:« Cosa potremmo fare che sia coinvolgente per tutto il gruppo e porti un messaggio positivo sulla bellezza della vita cristiana?». Forse la risposta che ci siamo dati non era quella più scontata, ma di sicuro la più coraggiosa e affascinante: un film! È nato così il progetto «Come una rosa nell’armadio».
Naturalmente ci voleva un tema. Eravamo – e siamo – un gruppo di più di cento persone, genitori e figli, che quotidianamente si misura con la fatica e la gioia di essere famiglia e ci trovavamo allora proprio all’inizio dell’anno santo indetto da papa Francesco. La scelta è stata semplice: famiglia e misericordia.

Una storia per il giubileo, un film che percorra con sguardo realistico, ma pieno di speranza, le difficoltà della famiglia di oggi e la misericordia che si realizza quando sappiamo guardare la vita con gli occhi dell’altro.
Costruire insieme qualcosa che fosse di tutti e per tutti è stato il vero cuore del progetto. Il tempo passato insieme, adulti e ragazzi, genitori e figli, amici di una vita e compagni di strada, ci ha ricordato che ciò che ci unisce, al di là dell’esperienza comune di famiglia, è l’appartenere con gioia alla Chiesa, con lo stile particolare dell’azione cattolica. L’obiettivo che ci eravamo dati era stato raggiunto. Ma non avremmo mai potuto immaginare ciò che ne è scaturito. Tanti hanno dato fiducia a questa coraggiosa iniziativa e hanno voluto aiutarci a concretizzarla, primi fra tutti la parrocchia di San Siro e la nostra diocesi. La prima vera sorpresa è stata la straordinaria partecipazione di più di 1700 persone alla prima del film al teatro Ariston di Sanremo il 18 novembre scorso. Grandissima è stata la risonanza dell’evento, soprattutto al di fuori degli ambienti ecclesiali: persone toccate dalla profondità dei temi che scaturiscono dal film e dalla presenza tra gli attori di tanti giovani e ragazzi, oltre che dall’inattesa professionalità del lavoro.
A dicembre, poi, Tv2000 ha dedicato un’intera puntata de «Il diario di papa Francesco» a questo nostro ambizioso e coraggioso progetto. È quindi seguita una proiezione nella diocesi di Lodi e, infine, il 30 aprile scorso, in occasione dell’incontro nazionale dell’azione cattolica con papa Francesco, il film è stato presentato a Roma, in piazza San Pietro.

Ora il film è nuovamente all’Ariston fino al 14 giugno, con tre spettacoli giornalieri, 16.30, 19.00 e 21.30.

La settimana di programmazione si è aperta con una proiezione dedicata alle scuole superiori che ha visto la presenza di ben 300 ragazzi.
Continua a dominare lo stupore per la semplicità del messaggio e la modernità e l’originalità del mezzo utilizzato.