Carità

Cos’è un Emporio Solidale?

Dopo un lungo periodo di preparazione, incontri, lavoro e fatica, sono appena “nati” anche nella nostra Diocesi due “Empori solidali”, uno a Sanremo ed uno a Ventimiglia. Entrambi sono stati aperti grazie alla stretta collaborazione tra la Caritas ed i Comuni di Sanremo e Ventimiglia con lo scopo di dare un concreto aiuto alimentare a centinaia di famiglie indigenti.

E proprio al sostegno degli Empori solidali è dedicata oggi la Domenica di carità che viviamo nelle parrocchie della Diocesi.
Ma che cos’è precisamente un Emporio solidale? Si tratta di un progetto di Caritas Italiana che ha festeggiato da poco i 10 anni e che conta ad oggi su tutto il territorio Italiano più di 180 centri.

Proprio in occasione di questa ricorrenza una ricerca promossa da Caritas italiana insieme a CSVnet ha evidenziato alcune caratteristiche salienti comuni a tutti gli empori:
 hanno l’aspetto e il funzionamento di un esercizio commerciale;
 distribuiscono gratuitamente beni di prima necessità, resi disponibili da donazioni o acquisti, tra i quali i beneficiari possono liberamente scegliere in base ai propri bisogni e ai propri gusti;
 si muovono in rete con altre realtà del territorio per l’accompagnamento dei beneficiari e per l’approvvigionamento dei prodotti;
 accanto al sostegno materiale, propongono, direttamente o indirettamente in collaborazione con altre realtà, servizi e percorsi di orientamento, formazione, inclusione e socializzazione.

Una definizione molto significativa che ho avuto occasione di leggere da poco recita che “sono dei luoghi dove niente ha un prezzo ma tutto ha un valore”. Grazie agli Empori si va oltre la donazione gratuita dei prodotti alle famiglie bisognose, riposti con cura sugli scaffali dai molti volontari coinvolti, ma si propone una nuova modalità di relazione e di accompagnamento delle persone. I volontari hanno infatti l’importante ruolo di accogliere ed ascoltare perchè dietro l’atteggiamento di chi domanda qualcosa vi è spesso un’ulteriore richiesta di relazione.

Presso gli Empori solidali di Sanremo e Ventimiglia le famiglie potranno accedere dopo che ne sarà stato valutato il bisogno in base al quale verrà quindi rilasciata una tessera a punti utilizzabile per fare la spesa, i prodotti saranno esposti con un valore in punti.

Oltre ad essere acquistati gli alimentari saranno raccolti grazie al gesto, mai banale, di chi offre un prodotto affinchè una persona o una famiglia possano sostenersi, in questo modo i donatori possono esprimere la solidarietà e la vicinanza a chi è temporaneamente in difficoltà.

Non solo questo, gli Empori della solidarietà di Sanremo e Ventimiglia vogliono essere anche un punto di riferimento nella lotta allo spreco alimentare collaborando sia con i supermercati che con le piccole realtà per raccogliere i generi alimentari avanzati che rischiano di essere buttati.

Per poter gestire gli Empori è di fondamentale importanza la disponibilità dei volontari e di tutte quelle persone che vorranno aiutare questo progetto a crescere e consolidarsi. Far conoscere gli Empori e sensibilizzare l’opinione pubblica sulla loro importanza; creare nuovi contatti per il reperimento della merce; promuovere raccolte di fondi per l’acquisto di prodotti. Perchè ognuno di noi nel suo piccolo può fare qualcosa di significativo, anche solo donare un litro di latte o un kg di pasta, perchè anche se può sembrare un piccolo gesto tutto avrà un grande valore all’Emporio della Solidarietà.

Maurizio Marmo

(Foto di Sanremo News)