Vita consacrata

Il giornalino di Don Orione

Nella vita umana la RISURREZIONE è inevitabilmente inquietudine. Lui non può essere un possesso, una specie di ‘amuleto’. Lui può essere solo dono sorprendente. Corro a cercarlo, e chiedo a chi incontro se l’ha visto e se posso trovarlo anch’io. Gesù è irrinunciabile. Non possiamo che continuare a correre per cercarlo. Senza di Lui non siamo più capaci di vivere.

SI SCARICA DA QUI