Famiglia, Vescovo

Lettera sulla Pastorale Familiare e invito del Vescovo alla Festa Diocesana

Ai Reverendi Presbiteri

della Diocesi di Ventimiglia – San Remo

LORO SEDE

 _________________________________

Sanremo, 9 giugno 2022.

Reverendi e Cari Confratelli,

giunti ormai alla pausa estiva, siamo alla conclusione di una parte importante dell’Anno Pastorale e desidero condividere una riflessione “a caldo” sul percorso di preparazione al Matrimonio rinnovato dalla Istruzione del 19 marzo 2021, entrata in vigore dalla prima domenica di Avvento 2021.

Avremo certamente occasione di ragionarne insieme approfondendo riflessioni, condividendo proposte e delineando percorsi di nuova evangelizzazione e di accompagnamento soprattutto verso le situazioni di maggiore lontananza dalla comunità credente oppure in qualche modo ferite e disgregate.

Per quanto mi riguarda direttamente sono molto contento dell’esperienza di incontro delle coppie che si preparano al Matrimonio: da dicembre 2021 fino ad oggi ne ho incontrate 73 e, nonostante l’impegno di tempo richiesto, sono convinto che sia una opportuna ed utile occasione per me, potendo conoscere da vicino sensibilità e problematiche, e per loro, avvertendo una bella prossimità con i pastori della Chiesa.

Quanto agli incontri preliminari (4) con il Parroco svolti sulla traccia e con la guida di appositi sussidi, ho potuto notare come, laddove i Parroci hanno dedicato tempo e cuore all’accompagnamento, i risultati sono davvero incoraggianti soprattutto quanto a ritrovata “simpatia”, interesse e ripresa della pratica cristiana.

L’Ufficio di Pastorale Familiare ha promosso ed organizzato i “corsi prematrimoniali” con impegno e ottimi risultati sia sotto il profilo del rinnovamento di metodo e contenuti sia quanto ad organizzazione. Rimane ancora molto da fare per perfezionare il servizio e tenerlo in costante aggiornamento in base alle necessità e alle osservazioni provenute dai partecipanti, dagli operatori pastorali e dai Parroci e, a tal proposito, confido che, nel contesto del cammino sinodale, il tema della Pastorale Familiare in tutte le sue sfaccettature e vasta portata, sia adeguatamente affrontato in seno ai Consigli Pastorali Vicariali e in sinergia con l’avvio delle zone pastorali.

Desidero richiamare all’attenzione dei Parroci la necessità che si comunichi adeguatamente a chi si accosta alla preparazione al Matrimonio che la stessa abbia inizio almeno un anno prima della data desiderata per la celebrazione affinché si abbia il tempo di organizzare convenientemente il percorso e i soggetti coinvolti possano efficacemente assimilarne i contenuti proposti.

Mi è capitato troppo spesso di incontrare coppie con la data già fissata per il Matrimonio in tempi non corrispondenti a quelli indicati dalla Istruzione e ciò ha comportato disagi per l’Ufficio di Pastorale Familiare, ma soprattutto non ha consentito ai nubendi di compiere l’itinerario spirituale con la dovuta e necessaria tranquillità.

Per questa ragione rinnovo l’invito ad attenersi scrupolosamente alle indicazioni date, tenendo conto che, trascorso un primo anno di necessari sperimentazione e rodaggio, non verranno più concesse eccezioni, che non siano preventivamente motivate da comprovate e insuperabili situazioni critiche.

Ringrazio tutti della collaborazione e dell’impegno profusi e, invitando alla Giornata Mondiale della Famiglia, che in Diocesi celebreremo il giorno sabato 25 giugno dalle ore 17.00 in Piazza San Siro a Sanremo e in Basilica per la S. Messa, saluto caramente augurando una buona stagione estiva e dando appuntamento alla Giornata Sacerdotale di giovedì 16 giugno p.v.

Con affetto benedico.

+ Antonio Suetta, Vescovo di Ventimiglia – San Remo