Pellegrinaggi

Lo porti un bacione a Firenze…

Il pellegrinaggio è un viaggio devozionale che consiste nel recarsi in un luogo – un «movimento» che vuole essere immagine di «conversione» –, ma è allo stesso tempo un’occasione di vita fraterna che assiste alla nascita di nuove relazioni di amicizia e allo scambio di esperienze che agevola la crescita personale e comunitaria di ognuno.
L’Ufficio diocesano pellegrinaggi ha tenuto ben presente tutto ciò nell’organizzare il tour toscano.

Un giorno e mezzo dedicato alla visita dei luoghi salienti di Siena. Giovedì la basilica di San Domenico – con celebrazione Eucaristica –, il battistero e le visite culturali: palazzo Salimbeni, croce del Travaglio, fonte Giaica. Venerdì, dopo una sosta a piazza del Campo, la visita guidata al palazzo pubblico, torre del Magna, museo civico e la Messa nel duomo.
La giornata di ieri è stata dedicata a Firenze: visita alla cattedrale, al campanile di Giotto e alla basilica di Santa Croce. Nel pomeriggio ritrovo in piazza della Signoria per proseguire con i luoghi culturali e turistici, potendo scegliere tra palazzo Vecchio, galleria degli Uffizi, ponte Vecchio e palazzo Pitti.

Questa mattina il gruppo si trasferisce a Pisa per la celebrazione della Messa nell’imponente duomo e le visite al battistero e alla famosa torre. Dopo pranzo, immaginiamo stanchi ma soddisfatti, i pellegrini inizieranno il viaggio di ritorno.

Henricus Otten