Comunicazioni, Cultura, Laici

Lutto – dottor Massimo Bartoletti

Il Vescovo Mons. Antonio Suetta, il clero e la comunità diocesana tutta si stringono con affetto e preghiera alla famiglia del dott. Massimo Bartoletti, scomparso prematuramente.

Storico dell’arte di straordinario acume e finezza, funzionario di zona della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria attivo nelle province di Savona, Genova e La Spezia, agli esordi della sua professione è stato per molti anni al servizio della nostra Diocesi in qualità di Segretario della Commissione per l’Arte Sacra – allora presieduta da Don Angelo Nanni, – occupandosi attivamente della promozione e vigilanza dei restauri sulle opere d’arte e sulle chiese del nostro territorio. 

All’attività d’ufficio, svolta con zelo e grande passione, ha sempre affiancato un intenso studio dei documenti d’archivio e delle opere stesse, contribuendo in maniera decisiva alla conoscenza del patrimonio storico artistico dell’area ligure-piemontese, di cui, fino agli anni Ottanta, ben poco era stato indagato e divulgato con il rigore dell’approfondita analisi stilistica comparativa che ha sempre contraddistinto la sua ricerca, spesso rivolta a inediti campi d’indagine storiografica come, ad esempio, ai manufatti in marmo e pietra (non solo sculture ma pure macchine d’altare, tabernacoli, balaustre etc..), riscoperti anche in quanto beni meritevoli di restauro.

Numerosi gli scritti dedicati all’arte ligure confluiti in monografie, cataloghi di mostre, quaderni di studio, etc.. tra i quali piace ricordare la piccola ma esaustiva guida del Convento di San Domenico in Taggia e gli studi sull’arte del Ponente ligure, nel Quattro e Cinquecento, pubblicati nei corposi volumi dedicati all’arte regionale, editi dalla Fondazione Carige.

Il grato ricordo è suscitato in egual modo dal suo lavoro, condotto con serietà e alieno da protagonismi, il cui esito ci consente ancora oggi di godere della presenza di opere davvero significative per le nostre comunità, ma soprattutto dalla speciale maniera con cui lo ha svolto e condiviso generosamente :  col sorriso, suscitato da una piena comprensione della fonte di quella Bellezza che tanto ha contribuito a salvaguardare.

Le esequie si svolgeranno sabato 14 gennaio alle ore 15 nella chiesa parrocchiale di San Rocco a Vallecrosia, sua città natale.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com