Carità

A teatro per i poveri

Venerdì scorso, nel teatro dell’ex seminario di Bordighera, la compagnia stabile «Città di Sanremo», in collaborazione con l’associazione missionaria «Progetto missioni onlus», ha proposto lo spettacolo teatrale «U nu l’è mai tropu tardi», commedia dialettale in tre atti di Lucio Dambra, tradotta e adattata da Anna Blangetti. Il connubio tra la professionalità della compagnia dialettale di Sanremo e l’operato della onlus permetterà di sostenere le famiglie disagiate del territorio delle suore di San Giuseppe in Africa e nell’Est Europa.

Negli ultimi anni sono sempre più i casi di famiglie, spesso con minori, che mostrano segni di grande disagio anche nella nostra diocesi. L’associazione ha destinato un volontario all’accoglienza e allo studio delle situazioni di povertà locali in coordinamento con le istituzioni – comuni e Caritas ad esempio – che si occupano del sociale. Spesso si tratta di offrire aiuti concreti quali il pagamento delle utenze, la fornitura di alimenti e di vestiario o il sostegno ad attività ricreative, sportive o culturali per i minori.

Le offerte ricevute dall’associazione in occasione della serata verranno interamente utilizzate per il sostegno dei poveri locali.
Ancora una volta è d’obbligo sottolineare la sensibilità del rettore del seminario, don Ferruccio Bortolotto che, come per altri eventi solidali di «Progetto missioni onlus», ha messo a disposizione gratuitamente il teatro dell’ex seminario.

MAURO VETTORI