Seminario

Visitatore Apostolico

Si è conclusa giovedì scorso la visita apostolica del nostro seminario. Il vescovo della diocesi di Cerignola – Ascoli Satriano, monsignor Luigi Renna ha visitato per conto della congrazione del Clero la comuinità da poco insediatasi nel’ex monastero della Visitazione di Santa Maria.

Una visita che rientra nella prassi ordinaria della Chiesa universale, che con sollecitudine ed affetto, segue le case di formazione nelle varie Chiese locali. Il visitatore, prima di essere eletto vescovo, è stato rettore del seminario regionale di Molfetta ed ha potuto così con la sua esperienza maturata nell’ambito della formazione presbiterale, discernere ed aiutare educatori e giovani del nostro seminario ad un più intenso ed appassionato impegno.
Il vescovo visitatore ha ricevuto il rettore, il prefetto degli studi ed i singoli componenti della comunità educativa ed in fine i seminaristi per i colloqui personali.

Durante la celebrazione eucarista conclusiva monsignor Renna ha più volte sottolineato di aver incontrato una comunità serena, in cui si vive un dialogo fraterno ed intenso che permette una maturazione equilibrata ed un clima educativo serio e gioioso nello stesso tempo.
Ai giovani seminaristi ha raccomandato di avere sempre lo sgurado fisso su Gesù e di tenere il cuore ed i piedi nella Chiesa del nostro tempo. Proponendo poi la figura dell’apostolo Filippo così come è presentata negli Atti degli Apostoli, il vescovo visitatore ha ribadito l’importanza che i futuri sacerdoti sappiano avvicinare tutti coloro che incontraranno a Cristo. Una buona umanità è un ponte verso Dio per coloro che sono chiamati ad essere pastori nel seno della Chiesa. Un’altra raccomandazione che è stata rivolta ai seminaristi è quella di conoscere e studiare gli scritti dei sacerdoti che il papa ha riconosciuto come importanti per la nostra Chiesa italiana. Accanto a quelli del passato come San Giovanni Bosco sono stati citati Il vescovo Tonino Bello, don Lorenzo Milani, don Primo Mazzolari e don Zeno Saltini.

Sono stati giorni intensi in cui la comunità ha ricevuto indicazioni nuove e consigli, che possano aiutare i futuri presbiteri nel diventare sempre più discepoli innamorati del Maestro e Pastore e nello stesso tempo missionari della misericordia di Dio.

FERRUCCIO BORTOLOTTO