Vescovo

Beato Tommaso Reggio

Il 9 gennaio la chiesa di Ventimiglia–San Remo ha celebrato la memoria del Beato Tommaso Reggio, vescovo di Ventimiglia dal 1877 al 1892. L’appuntamento si è svolto nella casa madre delle suore di Santa Marta, a Ventimiglia, dove monsignor Suetta ha celebrato la Santa Messa nel ricordo del Beato, con l’animazione e la presenza delle suore e dei seminaristi.

Nell’omelia Sua Eccellenza ha voluto mettere in evidenza la personalità poliedrica di Tommaso Reggio, che prima di essere consacrato vescovo fu molto attivo sia nell’ambito dell’apostolato della carità, sia nella promozione della cultura, pioniere del giornalismo cattolico, dirigendo due quotidiani. Fu vescovo diocesano in un momento difficile, caratterizzato dalla povertà e dal numero esiguo di sacerdoti che, a causa delle difficoltà economiche, erano spesso impossibilitati nella cura delle anime nei paesi di montagna e in varie zone della diocesi.

Il Beato promosse la formazione del clero, riaprendo il seminario e fondando le suore di Santa Marta.