Carità

“Casa Pollicino” – premiata

Nazzareno e Ileana, i coniugi che nel 1998 hanno dato vita alla Casa Famiglia Pollicino di Sant’Agata di Imperia, sono stati nominati «Messaggero di Pace dell’Unicef».
La motivazione sulla targa consegnata durante il concerto «La voce dell’affido – Testimonianze e Musica», tenutosi venerdì all’auditorium della camera di commercio del capoluogo, stigmatizza in poche parole il significato di questa nomina voluta dalla presidente del comitato UNICEF di Imperia Colomba Tirari: «Per la grande opera di tutela dei bambini più deboli e fragili».

Un bel regalo di compleanno per la Casa Famiglia Pollicino dei coniugi Coppola, alla quale ieri sera è spettato peraltro il primato di essere nominata «Comunità amica dei bambini».
Per la prima volta questa benemerenza, fino ad ora concessa solo a città e scuole, è stata assegnata a una comunità, per l’intenso impegno nelle attività di coinvolgimento e i laboratori che organizza per i bambini.
Tra questi, ha sottolineato Colomba Tirari, spicca la «Sala Musicale Noi», gestita attraverso l’Associazione Progetto Famiglia Onlus (A.p.F.).

La presidente Unicef ha così voluto offrire un segno di riconoscimento e stima a una realtà che da 20 anni opera sul nostro territorio assicurando accoglienza a bambini e ragazzi, circa 80, che in questi anni, per vari motivi, si sono trovati a vivere temporaneamente lontano dalla famiglia d’origine.

Per festeggiare questo speciale compleanno A.p.F e Casa Pollicino hanno in programma per il pomeriggio di domenica 27 maggio una festa dell’affido familiare inserita nell’ottava edizione della «Passeggiata tra gli ulivi e le ginestre», con cena organizzata dal comitato di San Giovanni di Imperia.