Ecumenismo

Ecumenismo a Monaco

Tra gli appuntamenti della settimana di preghiera per l’unità dei cristiani occupa da anni un posto importante l’incontro di preghiera che si svolge sotto il grande tendone del circo di Monaco. Lunedì scorso il seminario diocesano ha partecipato a questo momento, insieme alle diocesi di Monaco e Nizza, per testimoniare un legame ancor più stretto dopo l’emergenza profughi. Erano presenti le diverse confessioni, i vescovi di Monaco e Nizza, il nunzio apostolico del Principato, monsignor Luigi Pezzuto e, fra gli altri, il vescovo emerito di Savona – Noli monsignor Vittorio Lupi.
La preghiera comune è stata legata dai numeri degli artisti, in un clima festoso e vivace che, sebbene inconsueto, ha permesso di comprendere una delle molte sfaccettature del testo paolino proposto quest’anno. Se, infatti, «l’amore di Cristo ci spinge» a vivere gesti di riconciliazione che diventano testimonianza credibile, tanto più facile è farlo in un luogo capace di regalare, grazie al grande lavoro e all’abilità tecnica degli artisti, gesti di grande bellezza e armonia che fanno bene all’anima e ci avvicinano a Dio.