Caritas Diocesana, Migrantes, Ultima ora, Vescovo

Il Vescovo sul ragazzo suicida dopo le botte

“Il mio è un pensiero di grande compassione, nel senso più nobile del termine, perché un gesto estremo e tragico come il suicidio, non ha mai vere spiegazioni razionali. E’ sempre una situazione emotiva, in questo caso disperata, di pesi che sono nel cuore e che, a un certo punto, hanno la capacità di sopraffarlo. Io penso alla sua vita, ancora fresca e ancora densa di speranze e promessa. Penso alle fatiche e forse anche alle persecuzioni che ha subito per arrivare fin qui, quasi alla meta del suo sogno”.

Da Sanremo News

Si legge… e si vede in video da qui…