Carità

L’ Oratorio suor Eligia

A Ventimiglia, ad un anno esatto dall’intitolazione della piazza a suor Eligia Guglielmi, verrà inaugurato nel cortile dell’oratorio, in memoria della «missionaria alla Gallardi», un nuovo parco giochi per il divertimento di piccoli e grandi. Da tempo si desiderava rinnovare il settore giochi all’aperto. A tutti i gallardini – suora compresa – stava a cuore cambiare i giochi ormai vecchi e sciupati con altri nuovi e più funzionali. Abbiamo così pensato di fare un regalo alla «nostra» suora, nel ricordo del suo
novantesimo compleanno. La festa per l’inaugurazione sarà proprio oggi, vigilia del compleanno di suor
Eligia, alle ore 16. La cosa più bella è che, per acquistarli, i residenti dell’ex caserma Carlo Gallardi, 104 famiglie, hanno avviato una sottoscrizione per coprire o almeno contribuire in parte alle spese necessarie. L’obiettivo della raccolta non è solo quello di coprire le spese, in parte anticipate dall’oratorio, ma soprattutto quello di responsabilizzare gli abitanti e i bambini della zona: l’auspicio è che tutti si impegnino a tenerli bene. Dall’inizio del mese scorso, all’ex caserma, abbiamo assistito a una
mobilitazione incredibile e diverse persone si sono impegnate a rinfrescare, ridipingere e colorare i muri del cortile e a controllare, aprire e chiudere l’area giochi, a seconda delle necessità. L’oratorio Gallardi si chiamerà, a partire da oggi «Oratorio suor Eligia». Lo ricorda la scritta sul muro dell’edificio voluto dalla suora e inaugurato il 29 ottobre del 1975. Esso è ormai il punto di riferimento di generazioni di gallardini per i quali suor Eligia è stata educatrice e guida ed è frequentato anche da bambini e ragazzi provenienti da altre zone e frazioni ventimigliesi. L’inaugurazione coincide anche con l’avvio dell’attività catechistica, una delle tante attività alle quali suor Eligia si è sempre dedicata con vera passione missionaria «fino all’ultimo suo respiro!».

Ventimiglia, 10 ottobre 2016