Cultura

Sulla Riforma

Il 31 Gennaio in occasione dei «martedì letterari» organizzati dal casinò di Sanremo, il professor Roberto de Mattei ha tenuto una conferenza dal titolo «A 500 anni dalle tesi di Wittemberg».
Il relatore, presidente della fondazione Lepanto, direttore della rivista «Radici cristiane», ha insegnato storia moderna e storia del cristianesimo presso l’università europea di Roma.
Ad introdurre la conferenza è stato monsignor Suetta che ha sottolineato l’attualità del
tema della riforma sia per la Chiesa cattolica che per le diverse comunità ecclesiali che hanno preso avvio dalla Chiesa luterana: «Una volta preso atto della forte lacerazione che questi eventi hanno determinato nella Chiesa, realtà accettata da cattolici e protestanti, è necessario entrare in un cammino di conversione. Questo cammino è fatto di incontro, impegno ed amicizia. Deve essere però un cammino verso Cristo, verso la verità. Se così non fosse si giungerebbe ad una comune apostasia. La dottrina cristiana ha una origine concreta, Cristo. La Chiesa, «semper reformanda», pur nella lentezza che le proviene dalla sua dimensione umana, si muove verso quella verità da cui essa stessa ha avuto origine. Approfondire i dati storici per giungere ad un giudizio il più possibile corretto e aderente alla realtà dei fatti,ci aiuta a percorrere questa strada».
Il prof. de Mattei ha analizzato le cause, lo sviluppo e le conseguenze della corrente di pensiero che ha dato origine al Protestantesimo.
Lutero ottenne successo in quanto si fece portatore di un movimento anti– romano, che vedeva nel papato un’autorità invadente per l’influenza che esercitava su tutti i cristiani. Il progressivo frammentarsi del protestantesimo a cui stiamo assistendo tutt’oggi tradisce però la fragilità dei suoi fondamenti.

Precedente

TV2000

Successivo

Don Bosco