Giovani, Vescovo

A scuola, con il Vescovo!

Un gruppo di 26 alunni del liceo Cassini di Sanremo giovedì è partito con i Docenti di Religione Prof. Luciano Leone e di Lettere Prof. Carla Viero, accompagnato dal Vescovo diocesano alla volta della Certosa di Chiusa Pesio.
Hanno deciso di vivere insieme due giorni di riflessione sul tema della giovinezza e della paternità, guidati dall’interessante figura mitologica di Telemaco, famoso figlio di Ulisse.

Il contesto spirituale della Certosa e la decisione di ritagliarsi spazi di attenzione condivisa nell’amicizia hanno concorso a rendere molto dense le due giornate vissute lontano dalla famiglia, dalle lezioni e dagli impegni quotidiani.
I ragazzi hanno condiviso la loro esperienza di vita a partire da un lavoro di gruppo sulla relazione con i genitori e successivamente, con grande entusiasmo e freschezza si sono lasciati interpellare dalle domande più profonde circa il senso della vita e il ruolo della religiosità e della fede nel cammino dell’esistenza.
Questa piccola e intensa esperienza vuole essere anche un invito a proseguire nel dialogo e nella reciproca conoscenza guardando all’orizzonte anche il lancio di una futura proposta di “Esercizi Spirituali per diciottenni”.

“Noi ragazzi riteniamo che questa sia stata un’esperienza davvero interessante e e che ci abbia arricchito da molti punti di vista. Ci siamo divertiti molto a confrontarci fra di noi su temi delicati affrontati con tono leggero e amichevole e gli imput che sono emersi dai nostri discorsi ci hanno fatto riflettere sui noi stessi. Abbiamo imparato che il rapporto genitori-figli deve essere bilaterale e deve aiutare a migliorare gli uni e gli altri, che entrambi devono assumersi le proprie responsabilità e che non si finisce mai di imparare ad amarsi e a dimostrarlo.“I genitori devono essere affidabili, non perfetti. I figli devono essere felici, non farci felici’ (M. Teresa).

Quando qualche tempo fa il prof. di religione ha lanciato la proposta di un “ritiro spirituale” (così lo ha chiamato) una parte di noi è rimasta sorpresa, ma ha accettato subito incuriosita l’invito. Al termine dei due giorni possiamo dire che questa esperienza è stata arricchente e ci aiuterà a riprendere la vita scolastica con una marcia in più.

Ringraziamo il Vescovo che che è stato con noi: si è mostrato disponibile ed amico.

Luciano Leone