Laici

AC – il percorso dell’anno

Il Papa ha chiesto all’Azione cattolica di “incontrare tutti, accogliere tutti, ascoltare tutti, abbracciare tutti.” In quest’ottica, partendo dalla parola “CURA”, l’Ac diocesana ha progettato il percorso delle proprie iniziative partendo dall’umiltà necessaria per sapersi formare e dalla necessità di incontrare l’altro per sapersi aprire, farsi prossimo e missionario. Ecco allora delinearsi un calendario che vede intrecciarsi i cammini della formazione dei tre settori con il momento di preghiera iniziale poiché “Di una cosa sola c’è bisogno”, brano di Luca che ci guiderà, e che ci porterà al weekend di formazione a novembre.

“Generare” è il verbo che farà da filo conduttore ed ecco un sentiero tracciato per gli adulti che avranno momenti importanti di formazione, di spiritualità e apertura sul territorio. I giovani avranno un campo a ottobre, un’esperienza di servizio a gennaio e torneranno a rigenerarsi con gli esercizi spirituali di marzo. L’ACR vivrà all’insegna dello slogan “Ci prendo gusto!” gli incontri diocesani di ottobre e gennaio per concludere con una festa interdiocesana, avendo a cuore la spiritualità. Ci saranno poi le occasioni di formazione nazionali per tutti i settori. Potete trovare indicazioni sul sito.

Un’Ac popolare che cerca di generare apprendendo le virtù dell’incontro.