Catechesi

Catechismo 2.0

Il 29 giugno scorso è stato approvato dal nostro vescovo Antonio, il progetto catechistico diocesano per l’iniziazione cristiana «ad experimentum» fino alla celebrazione del Sinodo.

«Il progetto, insieme al programma predisposto dall’ufficio catechistico diocesano dovrà essere adottato dalle parrocchie della diocesi di Ventimiglia – San Remo dall’anno pastorale 2017–2018» (cfr.).
L’iniziazione cristiana si colloca nella prospettiva primaria e vitale dell’evangelizzazione: far percepire la bellezza e la forza del Vangelo per la vita di oggi e di sempre. Si tratta di un compito da assumere con passione e impegno, docili all’azione dello Spirito.

Considerando che l’iniziazione rappresenta l’introduzione e l’accompagnamento di ogni persona all’incontro personale con Cristo, all’interno di una comunità cristiana e che si concretizza nella parrocchia (CEI, Orientamenti per l’iniziazione dei fanciulli e dei ragazzi dai sette ai quattordici anni, Roma, 1999, n.19), è chiara la sua grande importanza.

La Chiesa è chiamata a svolgere tale attività in quanto «non è una delle tante attività della comunità cristiana, ma l’attività che qualifica l’esprimersi proprio della Chiesa nel suo essere inviata a generare alla fede e realizzare se stessa come madre» (CEI Lettera alle comunità, ai presbiteri e ai catechisti nel quarantesimo del D.B. Roma, 2010, n.14).

Il Progetto prevede un itinerario «tradizionale» ed uno catecumenale. Propone inoltre alcune linee fondamentali da seguire in ogni parrocchia.