Novità in libreria

Indicazioni per le Celebrazioni

Riservato al Clero

Almanacco

Annuario 2019

Annuario 2019

Vademecum Amministrativo 2020

Vademecum Amministrativo 2020

Bilancio Diocesano 2019

Rendicontazione 8×1000 anno 2019

Rendicontazione 8×1000 anno 2019

La testimonianza scout

Ci presentiamo così,un gruppo scout di Rozzano e Opera(MI) recatosi nella città di Ventimiglia per conoscere lo straniero e la realtà qui presente.Il nostro sentirsi cittadini ci ha spinto ad avvicinarci a questa realtà dedicata alla quotidianità altrui e a chi cerca di aiutare chi scappa da situazioni che mettono in pericolo i principali diritti dell’uomo.
Dopo l’attentato avvenuto nella notte del 14 Luglio a Nizza,la nostra voglia di metterci a servizio di una realtà difficile,il nostro desiderio di servire,no,non tremava; cosí,ci siamo recati verso la città di frontiera.Le possibilità di essere d’aiuto sono arrivate subito e sono state accolte immediatamente..Eccoci subito in seminario.
Dopo essere stati accolti nella struttura abbiamo avuto l’opportunità di essere introdotti all’attività della casa da Don Ferruccio,responsabile del seminario e dell’ accoglienza dei richiedenti asilo politico. Il seminario accoglie circa 20 persone che hanno deciso di rimanere in Italia e di fare richiesta per tutti i documenti necessari;la casa assicura ai suoi ospiti non solo vitto e alloggio,ma anche attività idonee ad una maggiore integrazione e conoscenza di diritti e doveri.
Come gruppo scout,abbiamo avuto la possibilità di passare alcuni momenti con ospiti e seminaristi.Dopo aver introdotto e spiegato ai ragazzi alcuni articoli tratti dalla costituzione italiana,ci siamo dedicati alla spiegazione dei segnali stradali;conoscere diritti e doveri,uscire:consapevoli e in sicurezza.
Dopo aver affiancato le lezioni di italiano,nei pomeriggi abbiamo cercato di portare parte di noi insegnando giochi e facendo delle magliette con una tecnica particolare(tinteggiare creando alcuni “vortici” sul tessuto).Queste attività ci hanno permesso di superare timidezze e possibili difficoltà.In meno di dieci minuti è stato possibile abbattere qualsiasi barriera pensabile e creare relazioni e gioia.L’abilità nelle traduzioni improvvisate si é rivelata fantastica!
“Aurmo, comment as-tu trouvé notre activités?”
“Je ne sais pas que dire..vous êtes formidable!”
La possibilità che ci è stata data nel seminario di Bordighera non ha fatto altro che arricchire sia noi che ospiti e responsabili;”Ragazzi,quando volete, le porte sono aperte!”ci dice Don Ferruccio.
Lo slogan pubblicato da Caritas alcuni mesi fa diceva”siate egoisti,fate del bene”.Per tutto quello che abbiamo vissuto non possiamo che ringraziare tutte le persone che,comunque e nonostante le grandi difficoltà e tensioni presenti,si mobilitano per chi ha bisogno,a chi si mette a servizio dei più deboli,a tutti i nostri compagni di avventura.

Margherita Maria Basanisi

Ventimiglia, 19 luglio 2016

Precedente

Vittime di Nizza: il concerto

Successivo

Oratorio di Riva Ligure

Prossimi appuntamenti
diocesani in programma

Gioco On Line – Catechismo

Lourdes – Settembre 2020

Santuario di Vinadio

“U Buletin” del giorno

U Buletin 2.0 – Archivio