Chiusura Estiva della Curia Diocesana

Si informa che gli uffici della Curia Diocesana resteranno chiusi per la pausa estiva da lunedì 2 agosto a venerdì 20 agosto
Per emergenze si prega di fare riferimento ai Direttori dei vari Uffici.

Cultura

PerCorso, il resoconto

Martedì 22 Gennaio si è svolto presso la villa Santa Giovanna d’Arco il tradizionale incontro della scuola di formazione sociopolitica “PerCorso”.
Relatore della conferenza è stato il Dottor Gian Carlo Picco, ex direttore del personale in una grande azienda torinese e già presidente regionale dell’Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti.

Argomento della serata è stata l’introduzione e lo sviluppo del concetto di “Industria 4.0”, la quarta rivoluzione industriale nata nell’era di internet, che mira ad una produzione e una distribuzione più veloci e più efficienti.
Il relatore ha iniziato la discussione premettendo che l’industria 4.0 con le sue tecnologie c’è già in alcuni ambiti, ad esempio nel mondo degli smartphone e nella domotica, mentre in altri non è ancora arrivata; il fil rouge che unisce questa quarta rivoluzione industriale alla precedente (la grande rivoluzione iniziata con l’avvento e la diffusione del computer) è sicuramente internet; infatti la base del nuovo processo tecnologico “4.0” è il rapporto fra il mondo fisico delle persone ed il mondo digitale, ovvero il mondo dei computer.

Successivamente sono state presentate e sviluppate le componenti dell’industria 4.0, un’interazione di robotica, sensoristica, connessione e programmazione.
Grazie a nuovi modelli di produzione sempre più automatizzati, interconnessi, e comunicanti, sarà possibile una tracciabilità e una rintracciabilità dei processi tale da portare a una gestione collettiva, condivisa e collaborativa delle informazioni.

In conclusione il Dottor Picco, facendo riferimento alla figura di San Francesco di Sales e al suo modello di vita cristiana portato alle persone comuni, ha ricordato come sia necessario accogliere queste nuove tecnologie con semplicità e senza timore.

Andrea Penna