Novità in libreria

Indicazioni per le Celebrazioni

Riservato al Clero

Almanacco

Annuario 2019

Annuario 2019

Vademecum Amministrativo 2020

Vademecum Amministrativo 2020

Bilancio Diocesano 2019

Rendicontazione 8×1000 anno 2019

Rendicontazione 8×1000 anno 2019

“Rete che Ascolta” anche il nostro Consultorio

Anche il Consultorio diocesano Centro Promozione Famiglia parteciperà allo sportello nazionale di ascolto telefonico “Rete che ascolta”. 334 operatori in tutta Italia con un solo obiettivo: ascoltare i bisogni delle famiglie e supportarle in questa delicata fase di trasformazione segnata da incertezza, disagi psicologici, difficoltà economiche, problematiche legate alla disabilità.

Si tratta di un’iniziativa congiunta fra Pastorale Familiare, Confederazione dei Consultori d’ispirazione cristiana, UCIPEM, Pastorale delle persone con disabilità e Caritas Italiana.

La Liguria ha risposto con 38 volontari di 6 diversi consultori, fra cui quello di Ventimiglia-Sanremo, dove 12 operatori fra psicologi, pedagogisti, counselor e telefonisti hanno dato la propria disponibilità.

Compito della “Rete” è quello di accogliere i problemi delle famiglie, dare ascolto a chi chiama, prendersi cura della sofferenza con rispetto, competenza ed amore e, quando necessario, indirizzare la persona ai servizi competenti della località da cui chiama.

Per le persone del nostro territorio che si rivolgono alla “rete”, é stata creata una mappatura dei principali servizi territoriali della diocesi di Ventimiglia-Sanremo, dai centri di ascolto Caritas, all’associazione antiracket, ma quando è necessario una presa in carico per problemi inerenti le relazioni familiari, dai problemi di coppia alle difficoltà educative, o disagi psicologici della persona, l’operatore offrirà un appuntamento presso le due sedi del consultorio, a Sanremo o a Bordighera.

Al momento il Consultorio diocesano, dopo la chiusura per il lockdown ha in carico 15 persone con diverse problematiche, in alcuni casi sono difficoltà nella gestione ed educazione dei figli, altre invece sono separazioni della coppia, dolorose e complesse, lutti da elaborare e gestire o ancora la necessità di un sostegno psicologico a care giver particolarmente provati per il coinvolgimento affettivo o la complessità della situazione. Da oggi chi chiamerà il numero 0681159063 dalle 9 alle 19 il lunedì, martedì e mercoledì e dalle 9 alle 13 tutti gli altri giorni, compreso il sabato, esclusa la domenica, troverà un operatore disponibile all’ascolto.

Silvia Minasi

Precedente

Intervista al neo direttore della Caritas

Successivo

Estate alla “Villetta”

Prossimi appuntamenti
diocesani in programma

Lourdes – Settembre 2020

“U Buletin” del giorno

Assistenza